Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Il Blog di Petardo Cinema, cucina, turismo, fai da te...

Paella facilitata (ma non troppo)

petardo

 

Qui per "facilitare" non intendo tanto la realizzazione quanto il modo di usufruirne. Infatti, le valve delle cozze o i gamberoni con il carapace sono magari scenografici ma sono anche fastidiosissimi da togliere, per cui ho fatto in modo che non ci fossero, senza per questo venire a meno del sapore.

 

Non e' quindi una paella canonica, (ammesso che esistano paelle canoniche, dato che in ogni paese della Spagna ne esiste una versione diversa) ma non intendeva neanche esserlo.

 

Ingredienti per 3 persone

150 g di riso arborio

olio extravergine di oliva

12 code di scampi

12 cozze pulite

100 g di salsiccia tagliata a tocchetti

3 calamari puliti e fatti a tocchetti non troppo piccoli

1 cipolla affettata

100 g di petto di pollo a tocchetti

100 g di fave

decorticate

100 g di piselli

1/2 peperone verde (o rosso, o giallo) pulito e tagliato a tocchetti

4 pomodorini tagliati in 4

400 g di brodo di pollo o vegetale con una bustina di zafferano aggiunta

100 g di vino bianco secco

Sale

Pepe

 

In una larga padella antiaderente fate saltare la cipolla in 3 cucchiai di olio EVO.

Aggiungete la salsiccia e fate rosolare.

 

2013-04-27-12.42.43.jpg

 

Aggiungete i calamari e fateli saltare a fuoco vivace.

 

2013-04-27-12.49.43.jpg

 

Aggiungete il peperone, i pomodori e cuocete per qualche minuto.

 

2013-04-27-12.53.10.jpg 

 

Versate il brodo, mescolate, aggiungete il riso.  

 

In un'altro pentolino fate aprire le cozze in 1 cucchiaio di olio EVO.

 

2013-04-27-12.40.16.jpg

 

Quindi filtrate il liquido rimasto e tenetelo da parte. Servira' per insaporire la paella se apparisse troppo insipida. In genere ne uso la meta'.

Eliminare le valve tenendo i molluschi da parte.

 

Fate rosolare in un cucchiaio di olio EVO il pollo.

 

2013-04-27-13.07.51.jpg

 

Salate leggermente, pepate e aggiungere alla paella.

 

Sgusciate le code di gambero e fate saltare i carapaci in un cucchiaio di olio. Sfumate con il vino, fate evaporare e quindi aggiungete 100 g di acqua. Una volta si sara' ristretta di 1/3 circa filtrate il fondo e aggiungetelo alla paella.

 

2013-04-27-12.58.50.jpg 

 

Fate saltare le code di gamberi in un cucchiaio di olio, salate leggermente, pepate.

 

2013-04-27-13.08.57.jpg

 

Aggiungetele alla paella, assieme alle cozze. La paella sara' a questo punto quasi a fine cottura (ci vorranno circa 20 minuti).  

 

Se il riso fosse ancora troppo al dente e la paella risultasse gia' asciutta, allungate con un po' di acqua calda e proseguite la cottura.

 

Assaggiate e, nel caso, aggiungete un po' di liquido delle cozze.

 

Quando il riso e' giustamente cotto e la paella abbastanza asciutta, spolverizzate di prezzemolo tritato e servite direttamente nel recipiente di cottura, al centro del tavolo. Ciascun commensale si servira', un po' alla volta, in modo che la paella, nella padella calda, non si raffreddera' troppo.

 

2013-04-27-13.18.52.jpg

 

 

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenti