Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Il Blog di Petardo Cinema, cucina, turismo, fai da te...

turismo

Osteria Bernardo (by "Il Giardino Nascosto") - Pisa

petardo
Osteria Bernardo (by "Il Giardino Nascosto") - Pisa
Osteria Bernardo (by "Il Giardino Nascosto") - Pisa

Grazie a "Reward", una sorta di concorso a premi di Banca Intesa, abbiamo "vinto" uno sconto del 50% per una cena (bevande e coperto esclusi) in un ristorante a nostra scelta tra un (obbiettivamente ristretto) numero di esercizi che aderiva all'iniziativa chiamata "Circuiti x 2". Un primo sguardo dei ristoranti e' stato piuttosto deludente, fino a quando mia moglie ha trovato questa "osteria" che offriva un menu' decisamente stuzzicante. Ne approfittiamo per una gitarella nella sempre splendida localita' toscana & cena. Trattoria Bernardo e' situato in una piazza appena fuori dalla zona pedonale...

Due passi per Pisa in una bellissima giornata

petardo
Due passi per Pisa in una bellissima giornata
Due passi per Pisa in una bellissima giornata

Una breve gita a Pisa che aveva come obiettivo una cena in un interessante locale ( l'Osteria Bernardo ) grazie alla bellissima giornata ha avuto un fantastico prologo nel luogo piu' iconico della citta': Piazza dei Miracoli. La luce al tramonto che lambiva la torre, la cattedrale e il battistero rendeva quel posto, se possibile, ancora piu' metafisico e dechirichiano del solito. Impossibile non tentare l'ennesima foto di uno dei luoghi piu' fotografati del mondo...

Hangar Bicocca: mostre di Neïl Beloufa (Digital Mourning) e Maurizio Cattelan (Breath Ghosts Blind)

petardo
Hangar Bicocca: mostre di Neïl Beloufa (Digital Mourning) e Maurizio Cattelan (Breath Ghosts Blind)
Hangar Bicocca: mostre di Neïl Beloufa (Digital Mourning) e Maurizio Cattelan (Breath Ghosts Blind)

Di passaggio per il bookshop di hangar Bicocca di Milano dove avevamo rtovato un altrimenti introvabile volume sulle costruzioni mai finite (INCOMPIUTO: La nascita di uno Stile), ne approfittiamo per andare a vedere 2 mostre presenti in questo periodo. La cosa non e' stata semplicissima perche' occorreva la prenotazione a causa delle restrizioni da pandemia (Covid 19), ma, alla fine, ci siamo riusciti. La prima mostra, dell'artista trentaseienne franco-algerino Neïl Beloufa, si intitola "Digital Mourning". Eterogenee installazioni multimediali di cui, francamente, fatico a capirne il senso (ma...

Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 7 - Colmar - Pranzo a "La Terrasse du Marche'"

petardo
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 7 - Colmar - Pranzo a "La Terrasse du Marche'"
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 7 - Colmar - Pranzo a "La Terrasse du Marche'"

Per un veloce pranzo a Colmar, abbiamo scelto (anzi, mia moglie ha scelto) "La Terrasse du Marche'", che in realta' e' un banchetto (fisso) all'interno del mercato coperto con una pittoresca stretta terrazza sul canale che lambisce la costruzione. Questa e' del 1865, e solo dal 2010 e' adibito a mercato coperto (e che quindi non e' cosi' storico come si potrebbe pensare...). Il menu' del posto e' molto ristretto alla specialita' locale, cioe' la "tarte flambe'". Su una base sottile e croccante di pasta lievitata (poco) formaggio, pancetta e, se si vuole, altri ingredienti in aggiunta. Buona e (abbastanza)...

Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 7 - Colmar

petardo
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 7 - Colmar
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 7 - Colmar

Sulla strada del ritorno da Amsterdam , dopo la notte passata a Treviri , ci fermiamo per il pranzo a una bella cittadina francese che dista circa 300 km, Colmar. ultima tappa prima del rientro a Vigevano. Il centro storico e' costituito da case a graticcio dall'aspetto medievale molto ben tenute (senza gli eccessi di Treviri). Una zona, chiamata "Petit Venise", e' attraversata da canali. La cittadina, di circa 70.000 abitanti, ha caratteristice decisamente turistiche, ma gradevoli. Il mercato coperto La Cattedrale di St-Martin, trecentesca, non vistitata all'interno perche' si stava svolgendo...

Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Cena allo Schlemmer Eule

petardo
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Cena allo Schlemmer Eule
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Cena allo Schlemmer Eule

Per la cena a Treviri la scelta e' caduta sul ristorante "Schlemmer Eule", situato nel centro storico, in un bel cortile di fronte al Duomo di San Pietro. Il locale e' suggerito dalla guida Michelin per il buon rapporto qualita'/prezzo. Nonostante le norme anti-covid, il locale, certamente curato, ha pero' tavoli piuttosto ravvicinati, e a fare da separe', a volte sottili tendaggi bianchi scendono dal soffitto (decorato con un discutibile disegno). La clientela (numerosa) appare soprattutto locale. Il menu', dall'aspetto dimesso, offre piatti sufficientemente interessanti ma dal costo decisamente...

Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri

petardo
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri

Nella breve visita a Treviri (Trier, in tedesco), cittadina di 100.000 abitanti appartenente alla regione Renania-Palatinato, abbiamo privilegiato i luoghi piu' interessanti presenti al centro, facilmente raggiungibili a piedi dall'albergo dove alloggiavamo ( vedi qui ). Il centro storico e' caratterizzato da case dall'aspetto antico (alcune sono di origine medievale) ma ristrutturate in un modo che ci e' parso eccessivo, con decorazioni e colori che facevano sembrare il tutto un po' fasullo. Il Duomo di San Pietro e' di origine medievale ma successivamente e' stato ampiamente modificato. Nel XIX...

Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Pranzo da Bitburger Wirtshaus

petardo
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Pranzo da Bitburger Wirtshaus
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Pranzo da Bitburger Wirtshaus

Giunti nella cittadina tedesca di Treviri (Trier) verso le 13, cerchiamo nel centro storico pedonale un localino per il pranzo. Filologicamente parlando, ci andava qualcosa di tipico, economico e veloce. E cosa c'e' di piu' tipico, economico e veloce in Germania se non i wurstel? La scelta e' andata a uno dei rari locali che offrivano questo tipo di pietanze, il Bitburger Wirtshaus. I tavolini all'aperto erano parecchi, ma il tempo incerto ci ha fatto propendere per un tavolo all'interno dell'ampio locale. A causa delle restrizioni da covid (e, in parte, per la lingua), la cosa non e' stata semplicissima,...

Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Schroeders City-Style-Hotel

petardo
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Schroeders City-Style-Hotel
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 6 - Treviri - Schroeders City-Style-Hotel

Da Amsterdam a Treviri ci sono 380 km che si percorrono su in percorso piuttosto vario e gradevole in circa 4 ore e mezza. Arriviamo attorno alle 12.45 all'albergo prenotato e gia' pagato via Booking.com (70 euro per una notte in stanza matrimoniale). E' lo Schroeders City-Style-Hotel, situato a poche decine di metri dal centro storico. Curiosamente, realizziamo che al pomeriggio la reception e' chiusa. Riceviamo le istruzioni tramite un messaggio WattsApp, una sorta di caccia al tesoro per trovare le chiavi della stanza, la posizione del parcheggio (un garage comodamente posto davanti all'hotel)...

Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 5 - Amsterdam - Cena all'Eye (museo del cinema)

petardo
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 5 - Amsterdam - Cena all'Eye (museo del cinema)
Da Vigevano ad Amsterdam e ritorno: appunti di viaggio - 5 - Amsterdam - Cena all'Eye (museo del cinema)

Per la sera del secondo e ultimo giorno ad Amsterdam cercavo un ristorante arioso, luminoso, interessante e informale. Per questo ho evitato il centro storico, dove i locali sono spesso piuttosto bui ed angusti. Trovo un posto con le caratteristiche citate a nord della stazione ferroviaria, al di la' del largo canale raggiungibile attraverso 2 tunnel sottomarini. Si trova nel moderno e particolare palazzo dell'Eye Filmuseum, inaugurato nel 2012. Offre un'ampia vetrata con vista sul canale. Il menu' presenta 4 "starters" e 8 "main courses" a prezzi modici (per la media di Amsterdam) dai 10 ai 20...

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30 40 > >>