Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Il Blog di Petardo Cinema, cucina, turismo, fai da te...

La brava moglie - (Martin Provost, 2020) - Recensione - Con Juliette Binoche, Yolande Moreau, Noémie Lvovsky, Edouard Baer, François Berléand

petardo

 

Francia, 1968.

In Alsazia, una scuola/collegio per sole ragazze diplomande in economia domestica e' economicamente in affanno.

La situazione e' pero' assai piu' critica di quanto Paulette, la direttrice dell'istituto, pensasse. Lo scoprira' amaramente dopo l'improvvisa morte del vizioso marito, che gestiva la parte finanziaria.

Le ragazze, mandate in quella scuola dai genitori con lo scopo di farle diventare delle "brave mogli", sono sempre piu' insofferenti al metodo e ai vetusti programmi di studio della scuola, e i riverberi del prossimo "maggio francese" non le tranquillizzano certo.

Sara' un evento potenzialmente tragico a far aprire gli occhi a Paulette, che da quel momento cambiera' decisamente atteggiamento...

 

L'argomento trattato in "La brava moglie", un film scritto e diretto da Martin Provost, si prestava certamente ad una lettura ironica, al limite del grottesco, come e' stato effettivamente fatto, ma a mio avviso in un modo troppo "chiassoso", con una Juliette Binoche (Paulette) che appare troppo spesso sopra le righe.

Tutto sommato ne vengono fuori meglio le giovani attrici che interpretano le alunne.

Discutibile anche quella sorta di balletto-musical che conclude il film, piuttosto sgangherato e, stranamente, doppiato in italiano.

 

Voto: 6.5/10

 

 

La brava moglie - (Martin Provost, 2020) - Recensione - Con Juliette Binoche, Yolande Moreau, Noémie Lvovsky, Edouard Baer, François Berléand
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenti