Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Il Blog di Petardo Cinema, cucina, turismo, fai da te...

Chiamami col tuo nome - (Luca Guadagnino, 2017) - Recensione -. Con Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel

petardo

 

Il film racconta la storia d'amore tra il diciassettenne Elio Perlman il ventiquattrenne Oliver.

Il primo e' il figlio di un professore di archeologia che annualmente ospita nella bella casa di famiglia immersa nelle campagne cremasche uno studente straniero che li' svolge la sua tesi di dottorato.

Oliver e' lo studente di quell'anno, il 1983.

Di bell'aspetto e molto simpatico alla famiglia, Oliver piace molto ad Elio, dalle inclinazioni sessuali un po' incerte, ed e' proprio Elio a fare i primi approcci.

La risposta di Oliver e' inizialmente un po' fredda, e forse anche per questo Elio si rifugia in un breve amore con una sua amica, Marzia...

 

Chiamami col tuo nome e' tratto dall'omonimo romanzo di André Aciman, sceneggiato da James Ivory. Il lavoro e' poi stato modificato da Guadagnino eliminando molte delle scene di nudo presenti nella scrittura precedente.

Il film e' estremamente curato sia nella recitazione che nelle ambientazioni e inquadrature, raffinatissime.

Meno interessante mi e' parsa la trama, sebbene l'atteggiamento da parte del padre di Elio sulla sua storia segreta (ma non troppo) con Oliver e il suo dialogo finale con il figlio sono quantomeno originali e ben strutturati.

Qualche perplessita' puo' essere suscitata dalla giovane eta' di Elio rispetto ad Oliver.

Ottima la colonna sonora, di Sufjan Stevens.

Il film e' stato candidato a 4 premi Oscar, vincendo quello per la miglior sceneggiatura non originale (a James Ivory) ed ha partecipato con successo a numerosissimi premi cinematografici.

 

Voto: 7/10

 

 

 

Chiamami col tuo nome - (Luca Guadagnino, 2017) - Recensione -. Con Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenti