Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Il Blog di Petardo Cinema, cucina, turismo, fai da te...

Guida alla scelta di uno switch per monitor, tastiera e mouse

petardo

Switch per monitor, tastiera e mouse: utilità e selezione dei dispositivi in commercio

A cosa serve e criteri di scelta

Può capitare che, per ragioni di spazio o per non dover spostarsi da una postazione di PC a un’altra, si abbia bisogno di un dispositivo elettronico che consenta di far passare il controllo di una postazione comprendente il monitor, la tastiera e il mouse da un PC a un altro. Questo, in un sistema di PC interconnessi “in rete” può essere fatto tramite appositi programmi che consentono di “prendere possesso” del PC remoto (ad esempio VNC) oppure tramite switch (commutatori) elettronici che convogliano i collegamenti delle periferiche in oggetto da un PC a un altro. In quest’articolo parleremo di questa seconda ipotesi. Questi tipi di switch si chiamano anche switch KVM (Keyboard, Video, Mouse). In Fig.1 un esempio schematico, con connesso PC1 e disconnesso PC2. Tramite lo switch KVM si possono interrompere i collegamenti verso PC1 e attivare quelli verso PC2. All’interno degli switch ci sono emulatori di tastiera e mouse tali da evitare segnalazioni di errore da parte del PC sconnesso. Nel caso di sistema di PC multimediale, in alcuni switch KVM la commutazione è effettuata anche per le linee audio e microfono. Gli ingressi/uscite per mouse e tastiera, secondo i modelli, può essere PS2 o USB. Occorre quindi scegliere il modello di switch compatibile con il sistema al quale deve essere connesso. Un altro elemento da tenere in considerazione è il numero di PC da controllare con un’unica stazione. Esistono switch KVM in grado di controllare 2, 4 o 8 PC. In alcuni casi possono essere messi in cascata per aumentare ulteriormente questo numero.

Alcuni esempi di switch KVM

Vediamo ora tre esempi di switch KVM

Il Trendnet TK-205K è un economico dispositivo (meno di 30 euro) che consente di connettere la postazione a 2 PC. I collegamenti verso i PC si fanno con cavetti in dotazione dotati di connettore VGA a 15 poli da connettere in una delle 2 apposite prese dello switch che poi si divide in una presa VGA vera e propria, e 2 PS/2 a 6 poli per l’uscita mouse e tastiera del PC. Vedi Fig.2.

Per qualche euro in più, il Trendnet TK-207K (Fig.3) molto simile al precedente ma per connessioni al mouse e keyboard tramite USB anziché PS/2.

A meno di 60 euro, per connettere 2 o 4 PC ecco l’Intellinet KVM Switch 2 porte USB/Audio black. In questo caso abbiamo anche la possibilità di commutare microfono e uscite audio dei PC. In Fig.4 il lato dello switch con le prese USB verso tastiera e mouse più le prese jack per microfono e casse da connettere ai dispositivi presenti all’unica postazione.

Fig.1Fig.2Fig.3Fig.4
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenti