Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Il Blog di Petardo
  • Il Blog di Petardo
  • : Cinema, fai da te, cucina e altro
  • Contatti

Testo Libero

22 febbraio 2015 7 22 /02 /febbraio /2015 03:37

 

L'inverno e' il periodo dell'anno dove anche per le labbra la vita e' dura. Freddo, sbalzi di calore, vento rendono la pelle lelle labbra secche e screpolate. Il rimedio consiste nel proteggerle con una patina a base oleosa contenente elementi adatti all'idratazione.

Sicuramente il piu' diffuso di questi rimedi e' il burrocacao Labello Classico, in vendita a meno di 2 euro in qualsiasi supermercato.

Dire che questo prodotto per la cura delle labbra sia un classico e' straordinariamente veritiero. Infatti i prodotti Labello iniziano ad essere conosciuti e commercializzati il primo decennio del '900. L'inventore e' tale Dr. Oscar Troplowitz, farmacologo e imprenditore tedesco che invento' il cerotto, il burro di cacao e la crema nivea.

Praticamente un genio, anche nella sua capacita' di fare affari, probabilmente.

Forse non tutti sanno che Labello e' la crasi di 2 parole, le piu' banali, direi, per questo prodotto, e cioe' "labbra" e "bello".

Fu il primo prodotto per le labbra ad essere in un package a tubetto, che poi sara' utilizzato da tutti i prodotti di questo tipo, come lo e' tuttora.

Tra gli ingredienti, l'azienda stessa cita "Prezioso Olio di Jojoba, Burro di Karité naturale", ma molti (soprattutto i detrattiri) accusano questo burrocacao (che in effetti di burrocacao ha ben poco), di essere soprattutto a base di paraffina, notoriamente un derivato del petrolio.

Sempre i detrattori accusano questo prodotto di assuefare l'utilizzatore, in quanto l'effetto emolliente e idratante passa presto e poi la situazione e' peggio di prima.

Io personalmente ritengo che un per un uso saltuario e morigerato, solo quendo se ne ha bisogno, questo prodotto e' valido. D'altronde si sa che abusare di qualsiasi specie di sostanza puo' creare danni...

Inoltre, il costo e' piuttosto ridotto, e questo non guasta.

D'altronde, se sono piu' di 100 anni che e' venduto vuol dire che poi cosi' male non fara'... L'importante e' limitarne l'uso a solo quando e' efferttivamente necssario...

O no?

Da flickr, autore: iac o p o - https://www.flickr.com/photos/native/2471328419/

Da flickr, autore: iac o p o - https://www.flickr.com/photos/native/2471328419/

Condividi post

Repost 0
17 gennaio 2015 6 17 /01 /gennaio /2015 17:48

 

Nonostante quanto affermato nella mia recente opinione sul profumo/dopobarba di Calvin Klein (vedi http://petardo.over-blog.it/tag/profumi%20e%20medicinali/), mio figlio, in fondo in fondo, non e' proprio quel puzzone che ho tratteggiato li, anche perche' altrimenti (e questa probabilmente e' la ragione principale) le ragazzotte che frequenta lo schiferebbero in pochi secondi.

 

E' vero, non si mette ne' dopobarba (per quelle poche volte al mese che si fa la barba, poiché gli piace assumere l'aspetto "vissutiello-trasandatiello"), ne' profumi.

Fortunatamente irrora abbondantemente di deodorante le sue ascelle, evitando in questo modo che diventino un vivaio di cozze.

 

Qualche mese fa, infatti, in quella manciata di secondi che passa in casa, qualche volta ogni 15 giorni, ho "usmato" chiaramente una "scia" gradevole lasciata da lui stesso medesimo mentre si involava verso la porta di casa per uscire.

Ho chiesto a mia moglie e mi ha confermato che si trattava di un nuovo deodorante che gli aveva comprato, dato che quello precedente non gli piaceva piu'. Per la cronaca, la "X" del nome fa riferimento alla parola "eXtraordinary" (si parla di "men"...) e la pubblicita' di questo prodotto era fatta con persone che praticavano il "parkour", uno sport che pratica il pargolo, per cui (cuore di mammuccia) lei ha dedotto che quello probabilmente era il deodorante giusto per il figlio.

 

Si trattava del "Neutro Robert X Men Pro", sigla piuttosto roboante e tecnica sicuramente inventata per piacere ai giovani sportivi.

Non e' un deodorante completamente inodore, come avrete capito. La caratteristica che mi ha "preso bene" e' stata quella sensazione tra il pungente e il metallico, piuttosto intrigante e particolare, con qualche reminiscenza di oriente, speziata, che gradisco.

Il prodotto e' dotato di "Anti Odor SystemTM", che, dicono loro che e' "un complesso di molecole attive che contrasta la formazione dei cattivi odori". Io non posso che confermarne l'efficacia.

Neutro Roberts men X Pro Deodorante Spray e', per di piu', senza alcol e antimacchia, e le povere magliette (di mio figlio) e camice (mie) ringraziano.

 

Insomma, un prodotto sicuramente consigliato e, per di piu', abbastanza economico: si puo' trovare ad un prezzo di circa 3 volte inferiore a quello che usavo precedentemente.

Il che non guasta...

deodorante spray Neutro Roberts men X Pro Deodorante Spray

Condividi post

Repost 0
11 gennaio 2015 7 11 /01 /gennaio /2015 22:01

 

La sigla, piu' simile a quella di un aereo segreto di nuova generazione (IN2U) e' relativo ad una serie di prodotti Calvin Klein.

 

Quella in oggetto, per uomo, che puo' essere usata (a mio avviso) come profumo o come dopobarba, da 100 ml, e' stata regalata a mio figlio a Natale.

 

Poiche' lui (il puzzone) non la usa, me ne sono appropriato io.

 

So che non e' particolarmente economico, anche se il suo prezzo, tra i 25 e i 30 euro, e' tutto sommato abbordabile.

 

Il flacone e' sicuramente trendy, con una parte bianca, con la scritta in "bassorilievo" e una parte, in vetro trasparente, sagomata in modo particolare.

 

Il suo profumo e' piacevole, anche se, da buon vecchio sessantottino (anche se nel '68 ero ancora piuttosto piccino) preferisco, in ogni caso, l'essenza di patchouli, contenuta nel profumo/dopobarba che uso nei "giorni di festa", anche perche' costa di piu'.

 

Io sento un vago aroma di limone e borotalco, ma il mio naso non e' particolarmente attrezzato a questi aromi, per cui riporto letteralmente quello che dicono i testi ufficiali:

 

Note di testa: limone, foglie di pomodoro

 

Note di cuore: pepe, cacao

 

Note di fondo: vetiver, cedro, muschio bianco

 

mah, chi lo sa... Pero' c'e' da dire che sul limone ci avevo imbroccato.

 

In generale e' un profumo fresco giovane (e quindi non so quanto adatto a me...) che quindi consiglio ad una fascia di eta' tra i 20 e i 40 anni, o a chi non e' mai diventato adulto (e io in quest'ultima classe di persone mi ci ficco con gusto).

Lozione dopobarba Calvin Klein CK IN2U For Him

Condividi post

Repost 0
16 settembre 2012 7 16 /09 /settembre /2012 20:10

 

Stanco dei soliti dentifrici, un paio di anni fa ho provato questo theramed '2 in 1".

La confezione, una specie di ovale di plastica, marca segnatamente le distanze dagli altri prodotti

2 in 1 significa che, oltre all'azione specifica del dentifricio (ovvero la pulizia dei denti) contiene sostanze che lo identificano anche come collutorio. Mi dicono che il collutorio e' estremamente utile per il controllo della placca.

A parte queste considerazioni di tipo medico malamente esposte (non sono infatti del mestiere) passiamo ad altre piu' "ludiche".

Il sapore e' estremamente piacevole, e la consistenza del prodotto, piu' liquida di quella di un normale dentifricio, evita quel senso di "impastamento" che a volte i normali dentifrici mi provocano.

Pur non essendo un vino, vorrei far notare l'assenza di qualsiasi retrogusto sgradevole.

La sensazione di freschezza che lascia e' piuttosto persistente.

Un' intelligente "feature' del contenitore e' quella che puo' essere appoggiato sia testa in su' che a testa in giu'. In quest'ultimo modo possiamo sfruttare il prodotto fino all'ultima goccia, contrariamente a quanto avviene per i normali dentifrici.

Questo, unito al fatto che il suo prezzo e' abbastanza buono, lo rende anche un prodotto economico.

L'unico problema che vedo e' la scarsa reperibilita': non lo si trova facilmente negli scaffali dei supermercati. Perche' non aumentano la produzione?
Questo mi porta a fare una vergognosa incetta di confezioni quando (finalmente ) lo trovo.
Ultimamente e' reperibile nei supermercati dedicati esclusivamente ai prodotti per pulizie e bellezza.
 
Theramed Dentifricio e Colluttorio al Fluoro

Condividi post

Repost 0
17 marzo 2012 6 17 /03 /marzo /2012 05:43

 

Dopo Aulin e Tachipirina, ecco il terzo farmaco da me preferito: il Moment.

Come tutti saprete si tratta di un farmaco da banco efficace soprattutto per il fatidico malanno che colpisce, chi piu' chi meno, tutta la popolazione umana (e forse non solo quella...) .

Il mal di testa, o cefalea, o emicrania che dir si voglia.

Probabilmente l'efficacia di un farmaco dipende anche dal soggetto che l'assume.

A me il Moment e' efficace al 99% (piu' o meno...) e, come suggerisce il nome, risolve il problema in poco tempo.

A leggere le istruzioni, sembra che sia efficace anche contro il mal di denti, dolori alle ossa e dolori mestruali.

In questo caso il principio attivo e' l' "Ibuprofene", che dal nome potrebbe benissimo essere uno strano animale marino di profondita' che ti guarda un po' cosi', con gli occhi strabuzzati.

Controindicazioni: oltre alla solita ipersensibilita' ai componenti, e sconsigliato a pazienti portatori di ulcera o a chi ha problemi al fegato o ai reni.

Esiste sia in compressi che in gocce, ed e' prodotto da Angelini, che peraltro produce sia la Tachipirina che l'Aulin.... A questo punto non so se e' Angelini un mio benefattore o io un benefattore di Angelini....

 

Condividi post

Repost 0
17 marzo 2012 6 17 /03 /marzo /2012 05:40

 

Un altro farmaco da premio nobel per la medicina, oltre all'Aulin (vedi recensione precedente) e' la Tachipirina.

Nota: dovete crederci perche' ve lo dice uno che di medicina non ci capisce nulla (io) per cui al di sopra di ogni sospetto di conflitto di interessi: la Angelini non mi scuce neanche un euro.

Anche qui c'e' un mitologico principio attivo: il Paracetamolo. Il nome in questo caso sembra quello di una divinita' greca: Paracetamolo, figlio di Poseidone e Artemide (o "supposto" tale... :o) ).

Lo scopo principale di questo prodotto e' quello di abbassare la temperatura corporea (antipiretico) in caso di febbre dovuta a stati influenzali, affezioni delle vie respiratorie e malattie esantematiche.

Si consiglia anche per combattere il mal di testa, ma per questo caso io ho qualche altra soluzione che mi sembra migliore.

Una volta assunto il prodotto nel metodo che piu' si preferisce tra i numerosi formati esistenti (supposte, pastiglie, gocce, polvere effervescente ecc,) dopo poco tempo ecco che il miracolo si compie e le nubi che opprimevano la nostra esistenza a causa della febbre si diradano.

Purtroppo, essendo un rimedio "sintomatico" fino a quando la causa effettiva del mal di testa non si e' risolta, le nubi opprimenti della febbre ritorneranno a farci visita.
E allora, zac, un'altra dose di Tachipirina (senza ovviamente superare le dosi consigliate).

Controindicazioni? Non moltissime, a parte le ovvie ma misteriose e quindi preoccupanti "ipersensibilita' o allergia ad uno dei componenti il farmaco".

Non e' indicato a soggetti con problemi di fegato e di anemia.

Secondo me questo farmaco e' anche un utile campanello d'allarme: se la febbre, nonostante dosi massicce di Tachipirina, non si abbassa, correre subito dal medico!

 

Tachipirina - Sintomatico ma utilissimo!

Condividi post

Repost 0
17 marzo 2012 6 17 /03 /marzo /2012 05:37

 

Si, mi vergogno ma non posso piu' tenere per me questo oscuro segreto: IO SONO AULIN-DIPENDENTE!

Qualsiasi dolore io abbia (muscolare, osseo, di articolazioni, naso, gola, testa ecc. ecc.) il mio primo pensiero va a quel prodigio dell'ingegno unano che e' il principio attivo che c'e' nell'Aulin: il mitico antiinfiammatorio NIMESULIDE, nome che potrebbe benissimo essere una divinita' egizia alla quale ci si affida in caso di bisogno.

Dopo poche decine di minuti dall'assunzione della miracolosa pozione magica ZAC! il dolore se ne va. Spesso per sempre.

Tutto perfetto ed idilliaco?

Neanche un po'!

Infatti, ecco che. come corvi portatori di mestizia, i salutisti cominciano a manifestare dubbi sull'innocuita' della miracolosa pozione. Possibili danni epatici, dicono, causati da sovradosaggio di nimesulide.

Vabbe', vorra' dire che non lo ingerisco come se fosse Idrolitina..

Tra parentesi, e non so se si tratta di autosuggestione o altro, secondo me i farmaci "generici" contenenti questo principio attivo sono meno efficaci nella cura del dolore. Per questo, malgrado il prezzo un po' piu' elevato, io preferisco acquistare l'originale...

 



Aulin - Nimesulide

Condividi post

Repost 0
20 novembre 2011 7 20 /11 /novembre /2011 13:42

 

Mi ricorda istanti della mia giovinezza

 

Il mitico '68...

Ricordi di concerti in cui aleggiava un profumo che mi estasiava, e del quale avevo ainche un po' paura perche' pensavo fosse prodotto da sosrtanze, hem... proibite (ero piuttosto giovame. Ho capito piu' tardi che era un profumo chiamato patchouli...).


Assai pungente, esotico da morire, ad alcuni (razzisti) non piace per nulla, lo ho sentito chiamare anche sudore di magrebino!


A me piace moltissimo.

Quello della Reminiscence e', fortunatamente, un po' piu' "rotondo" e meno forte.
Io uso la versione da uomo, che piace molto anche a mia moglie (lei pero' usa l'altro profumo della reminiscence, Rem, quello che sa di mare).

Non si trova facilmente, in Italia. Soprattutto non si trova nei negozi di profumeria (!), ma in quellidi abbigliamento, complementi d'arredo o altro.



Aggiornamento (2015)
Oggi si trova piu' facilmente anche nelle profumerie, come EsserBella di Esselunga

 

Reminiscence - Elixir Patchouli Eau de Parfum

Condividi post

Repost 0
19 novembre 2011 6 19 /11 /novembre /2011 07:33

 

Acqua di cozza.

Cosi' lo chiamo di solito per prendere in giro mia moglie che lo usa da anni.


Naturalmente scherzo, perche' in realta' Rem, della ditta francese Reminiscence, e' un profumo assolutamente unico ed inebriante.

 


Per me, di solito, i profumi da donna sembrano tutti uguali; sanno tutti, piu' o meno, di limone. Questo no, e' come tuffarsi in mare oppure mi ricorda l'istante in cui si sta per assaporare un'ostrica (freschissima, naturalmente), magari seguita da una coppa di Champagne.


Trovarlo in Italia non e' semplice, in particolare si trova assai raramente nei negozi di profumi. E' piu' facile trovarlo in negozi di abbigliamento o complementi d'arredo.

 

In Francia, invece, la Reminiscence ha una catena di negozi, di solito in posti assai belli (ad esempio Saint Tropez).

 

E' una ditta che fa profumi e bigiotteria. Io uso un'altro stupendo profumo della Reminiscence all'aroma di patchouli.

 

Aggiornamento (2015)
Oggi i profumi Rem sono piu' facilmente reperibii: sono venduti anche nelle profumerie collegate ai centri commerciali Esselunga

 

Reminiscence - Rem Eau de toilette
Reminiscence - Rem Eau de toilette

Condividi post

Repost 0

Pagine