Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Il Blog di Petardo
  • Il Blog di Petardo
  • : Cinema, fai da te, cucina e altro
  • Contatti

Testo Libero

12 ottobre 2017 4 12 /10 /ottobre /2017 02:54

 

Un sorprendentemente piacevole risotto con l'inedita accoppiata di castagne e gorgonzola. Una ricetta tratta dalla rivista "Da noi" di Esselunga.

 

Ingredienti per 2 persone

140 g di riso Carnaroli
100 g di castagne precotte sottovuoto "Ghisetti" (da Esselunga)
50 g di gorgonzola dolce DOP
2 cipollotti
60 g di vino bianco secco
700 g di brodo
15 g di parmigiano grattugiato
20 g di burro
Olio evo
Sale

 

In una padella antiaderente fate rosolare i cipollotti nettati e tritati grossolanamente in 2 cucchiai di olio evo e un pizzico di sale.

Quindi, nella stessa padella, tostate il riso. Poi sfumate con il vino, che lascerete evaporare completamente.

Iniziate la cottura aggiungendo brodo bollente, poco alla volta.

Dopo 10 minuti aggiungete 60 g di castagne spezzettate grossolanamente e portate a termine la cottura.

Nel frattempo rosolate 6 castagne intere in 10 g di burro e un pizzico di sale.

Mantecate il risotto, oramai cotto a puntino, con il burro, il parmigiano e il gorgonzola.

Accomodatelo in piatti individuali con, al centro, 3 castagne rosolate ciascuno.

 

Risotto alle castagne e gorgonzola - (con castagne precotte sottovuoto "Ghisetti")
Risotto alle castagne e gorgonzola - (con castagne precotte sottovuoto "Ghisetti")
Risotto alle castagne e gorgonzola - (con castagne precotte sottovuoto "Ghisetti")
Risotto alle castagne e gorgonzola - (con castagne precotte sottovuoto "Ghisetti")
Risotto alle castagne e gorgonzola - (con castagne precotte sottovuoto "Ghisetti")
Risotto alle castagne e gorgonzola - (con castagne precotte sottovuoto "Ghisetti")

Condividi post

Repost 0
6 ottobre 2017 5 06 /10 /ottobre /2017 03:08

 

Ingredienti per 2 persone

2 uova di pezzatura piccola (categoria S)
50 g di farina di ceci
70 g di farina di frumento
Sale

Con un mixer da cucina o una impastatrice amalgamate gli ingredienti fino a formare una "palla" di pasta omogenea.

Con una macchina per la pasta (Imperia o simili) fate delle sfoglie non troppo sottili (terz'ultima tacca dell'Imperia) e quindi tagliatele a listarelle da 7 mm di larghezza con l'apposito rullo, sempre dell'Imperia.

Evitate che sfoglie e poi le tagliatelle si attacchino spolverizzando il piano da lavoro e le sfoglie di farina.

 

I ceci si abbinano bene con il pesce, e le tagliatelle alla farina di ceci pure.

Qui come condimento ho usato il surgelato "Super pronto ai frutti di mare" di Condi presto, che alla fine si e' rivelato mediocre: queste tagliatelle meriterebbero di piu'.

Per limitare i danni ho arricchito il tutto con 2 ottimi gamberoni saltati in padella. 

 

Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)
Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)
Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)
Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)
Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)
Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)
Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)
Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)
Tagliatelle alla farina di ceci - (con condimento Super Pronto per risotti e spaghetti ai frutti di mare gia' conditi alla pescatora di ESCA)

Condividi post

Repost 0
4 ottobre 2017 3 04 /10 /ottobre /2017 02:06

 

Ricetta tratta dal numero di Ottobre della rivista "Da noi" di Esselunga.

 

Ingredienti per 2 persone

140 g di rigatoni Rummo
200 g di polpa di pomodoro Mutti
Un paio di cipollotti
100 g di panna da cucina
3 cucchiai di vodka (l'economica Roskowa o anche altre piu' pregiate)
Peperoncino
Sale
Zucchero

 

Rosolate il cipollotto affettato un una padella con olio evo e un pizzico di sale.

Aggiungete la salsa di pomodoro con un pizzico di zucchero e uno di peperoncino in polvere. Fate cuocere per qualche minuto.

Aggiungete la panna e amaglamate.

Cuocete i rigatoni in abbondante acqua salata.

Scolateli e passateli in padella con la Vodka, della quale fatete evaporare l'alcol.

Unite la salsa al pomodoro e servite.

Rigatoni Rummo alla vodka (Roskowa, da Lidl) e peperoncino
Rigatoni Rummo alla vodka (Roskowa, da Lidl) e peperoncino
Rigatoni Rummo alla vodka (Roskowa, da Lidl) e peperoncino
Rigatoni Rummo alla vodka (Roskowa, da Lidl) e peperoncino
Rigatoni Rummo alla vodka (Roskowa, da Lidl) e peperoncino

Condividi post

Repost 0
29 settembre 2017 5 29 /09 /settembre /2017 03:07

 

Ingredienti per 2 persone

50 g di farina di grano saraceno
70 g di farina 00
1 uovo
10 g di parmigiano grattugiato
20 g di pecorino toscano poco stagionato a cubetti da circa 0.5 cm di lato
50 g di ricotta fresca
Sale
Noce moscata
Pepe

 

Impastate le farine con l'uovo e un pizzicone di sale fino ad ottenere una "palla" di pasta omogenea.

Tiratela con la macchina per la pasta in sfoglie che dovranno essere sottili ma non troppo, dato che il grano saraceno tende a rendere la sfoglia piuttosto fragile.

Tagliatela in rettangoli da circa 14 x 7 cm.

In una ciotola amalgamate la ricotta con il pecorino e il parmigiano insaporendo con noce moscata e un pizzico di sale.

Distribuite il composto al centro dei rettangoli di pasta che poi richiuderete, sigillando, a mo' di caramelle.

Lessate i "tortelli con le code" in abbondante acqua salata e infine conditeli a piacere. Consiglio burro e salvia o, come in questo caso, una salsa di pomodoro (meglio se Mutti) scaldata in padella con olio evo, un pizzico di zucchero e uno di sale, concludendo con del parmigiano grattugiato.
 

Tortelli "con la coda" di grano saraceno riempiti con ricotta, grana e pecorino
Tortelli "con la coda" di grano saraceno riempiti con ricotta, grana e pecorino
Tortelli "con la coda" di grano saraceno riempiti con ricotta, grana e pecorino
Tortelli "con la coda" di grano saraceno riempiti con ricotta, grana e pecorino

Condividi post

Repost 0
23 settembre 2017 6 23 /09 /settembre /2017 03:54

 

L'idea per questo piatto e' tratta dal numero di Ottobre di "Cucina Moderna", rivista nazional-popolare che talvolta offre buoni spunti.

Alla base c'e' l'abusato detto "al contadino non far sapere com'e' buono il cacio con le pere", infatti qui si coniuga un piatto classico come cacio e pepe con fettine di pera.

 

Ingredienti per 2 persone

70 g di fettucce Garofalo
60 g di pecorino romano grattugiato
1 pera
1 pizzico di timo
Olio evo
Sale
Pepe nero macinato al momento

 

Lessate la pasta in abbondante acqua salata. Le fettucce Garofalo impiegano ben 14 minuti.

Spellate la pera e affettatela, eliminando il torsolo.

Scaldate una padella antiaderente con un filo di olio e fate rosolare le pere con un pizzico di timo, un pizzico di sale e uno di pepe.

Scolate gli spaghetti e, nella pentola di cottura assieme a 2 cucchiai di acqua di cottura e 2 di olio evo, conditela con il pecorino e mezzo cucchiaio circa di pepe tritato al momento.

Mescolate fino a formare una crema che avvolge le fettucce.

Mettete la pasta condita in piatti individuali riscaldati e sovrapponete le pere rosolate.

Volendo, si possono rosolare le pere con mandorle spellate e spezzettate, in modo che nel piatto, alla fine, ci sia qualcosa di "croccante".

 

 

Fettucce Garofalo cacio e pepe alle pere
Fettucce Garofalo cacio e pepe alle pere
Fettucce Garofalo cacio e pepe alle pere
Fettucce Garofalo cacio e pepe alle pere
Fettucce Garofalo cacio e pepe alle pere

Condividi post

Repost 0
23 agosto 2017 3 23 /08 /agosto /2017 01:24

 

Delle ottime zuppe pronte Knorr, quella di fagioli e' l'ultima che ho provato. Le altre zuppe della stessa linea di prodotti sono queste:

http://petardo.over-blog.it/2017/02/zuppa-di-ceci-knorr-linea-i-segreti-della-nonna.html

http://petardo.over-blog.it/2017/03/minestrone-di-11-verdure-selezionate-knorr-con-aggiunta-di-ceci-valfrutta-da-parte-mia.html

http://petardo.over-blog.it/2017/04/minestrone-di-legumi-knorr-linea-i-segreti-della-nonna.html

 

La preparazione, come sempre, e' banale: basta scaldare il contenuto della scatola. Volendo e' possibile, per dare un po' piu' di vivacita' e colore, aggiungere un cipollotto tagliato a rondelle e fatto precedentemente appassire in olio evo.

Nei piatti individuali, se si vuole, si aggiunge una grattatina di pepe e un filo di olio a crudo.

Risultato apprezzabile, anche se un po' piu' monotono delle altre proposte Knorr viste sopra.

 

Voto: 7

 

 

Zuppa di fagioli Knorr (golosa ricetta rustica)
Zuppa di fagioli Knorr (golosa ricetta rustica)

Condividi post

Repost 0
21 agosto 2017 1 21 /08 /agosto /2017 04:01

 

Ingredienti per 3 persone

6 code di gambero argentino piuttosto grandi
Una fetta di tonno a cubetti (circa 300 g)
180 g di tortiglioni
Una cipolla
Le foglie lavate di un mazzetto di basilico
Olio evo
2 cucchiai di latte
20 g di parmigiano grattugiato
Sale
Pepe verde
3 pomodorini Pachino


Sgusciate le code di gambero.

Fate saltare i carapaci in un pentolino antiaderente con un cucchiaio di olio evo. Aggiungete mezza cipolla tritata. Fate insaporire e quindi bagnate con due mestoli di acqua.

Fate sobbollire finche' il liquido non si e' ridotto alla meta', quindi filtratelo con un colino e mettete il liquido risultante da parte.

Fate appassire l'altra meta' cipolla in una padella antiaderente assieme a 2 cucchiai di olio. Quindi aggiungete i dadini di tonno e fate saltare brevemente, fino a far colorire la superficie da tutti i lati. Salate e pepate.

Fate saltare le code di gambero sgusciate in un padellino antiaderente con 1 cucchiaio scarso di olio. Salate, pepate e aggiungete il liquido filtrato tenuto a parte. Continuate a far sobbollire per restringere un po' il sugo.

Frullate il basilico assieme al grana, un pizzico di sale, il latta e olio evo fino ad ottenere una morbida crema.

Lessate i tortiglioni e conditeli con i dadini di tonno e i gamberi con il loro intingolo.

In piatti individuali riscaldati mettete la crema di basilico a specchio e sovrapponete i tortiglioni conditi.

Sopra, adagiate un pomodorino pachino tagliato a quarti. 
 

Pasta con gamberoni e tonno fresco su crema di basilico
Pasta con gamberoni e tonno fresco su crema di basilico
Pasta con gamberoni e tonno fresco su crema di basilico
Pasta con gamberoni e tonno fresco su crema di basilico
Pasta con gamberoni e tonno fresco su crema di basilico
Pasta con gamberoni e tonno fresco su crema di basilico

Condividi post

Repost 0
18 agosto 2017 5 18 /08 /agosto /2017 04:32

 

Nel recentemente inaugurato negozio (dal nome leggermente ingannevole) "La culla del desiderio", a Macugnaga, si vende l'inedita accoppiata di capi d'abbigliamento e cibo.

In entrambi i campi, si tratta di prodotti particolari, piuttosto inusuali.

In questa prima "incursione" ho scelto le fettuccine ai funghi "La Campofilone" e il sugo ai funghi porcini "Tarall'Oro".

Dico subito che non si tratta di prodotti "a chilometro zero": il primo e' delle marche, il secondo pugliese, e noi qui a Macu siamo in Piemonte, in una splendida localita' montana in provincia di Verbania.

Be', d'altronde e' giusto anche variare il menu'...

Le quantita' sono sufficienti per 4 persone, con la pasta che e' gia' separata in 2 vassoietti adatti a 2 persone ciascuno.

La preparazione e' estremamente semplice: si lessa la pasta in acqua bollente salata e si scalda leggermente il sugo in un pentolino. Quindi si condisce. Volendo, e' possibile aggiungere un po' di parmigiano grattugiato.

Il risultato e' stato molto soddisfacente, con un profumo di fungo ben presente e la pasta con una consistenza gradevole.

 

Il prezzo e' sensibilmente piu' elevato rispetto ad altri prodotti piu' industriali, ma del tutto abbordabile e abbastanza giustificato.

 

Voto: 8 sia per la pasta che per il sugo.

 

 

Fettuccine ai funghi "La Campofilone" con sugo ai funghi porcini "Tarall'Oro"
Fettuccine ai funghi "La Campofilone" con sugo ai funghi porcini "Tarall'Oro"
Fettuccine ai funghi "La Campofilone" con sugo ai funghi porcini "Tarall'Oro"
Fettuccine ai funghi "La Campofilone" con sugo ai funghi porcini "Tarall'Oro"
Fettuccine ai funghi "La Campofilone" con sugo ai funghi porcini "Tarall'Oro"
Fettuccine ai funghi "La Campofilone" con sugo ai funghi porcini "Tarall'Oro"

Condividi post

Repost 0
9 agosto 2017 3 09 /08 /agosto /2017 03:10

 

Ricetta ispirata da quella di Alessio Algherini sul numero di Agosto di "Cucina Moderna".

 

Ingredienti per 2 persone

1 peperone giallo nettato e tagliato a listarelle grandi circa come i rigatoni bio Granoro
1 patata pelata e affettata
Mezzo cucchiaino di zenzero
Mezzo cucchiaino di curcuma
Qualche fogliolina di basilico spezzettata
Sale
Pepe
Olio evo

 

In due padelle antiaderenti leggermente unte di olio fate stufare il peperone e la patata.

Insaporite di sale e fate raffreddare.

1/2 peperone e la patata frullatela assieme allo zenzero e alla curcuma aggiungendo man mano qualche cucchiaio di olio evo e qualche cucchiaio di acqua in modo che si formi una crema che aggiusterete di sale.

Lessate i rigatoni, scolateli e fateli raffreddare sotto l'acqua corrente.

Condite la pasta con le fette di peperone e la crema preparata aggiungendo il basilico e servite.

Per una presentazione meno monocromatica, usate mezzo peperone giallo e mezzo rosso, usando per la crema quello giallo.

Rigatoni bio "Granoro" con peperoni e crema di peperoni, zenzero e curcuma (piatto freddo)
Rigatoni bio "Granoro" con peperoni e crema di peperoni, zenzero e curcuma (piatto freddo)
Rigatoni bio "Granoro" con peperoni e crema di peperoni, zenzero e curcuma (piatto freddo)

Condividi post

Repost 0
19 luglio 2017 3 19 /07 /luglio /2017 04:52

 

Ingredienti per 2 persone

Un peperone rosso
140 g di riso
100 g di ceci lessati (io ho usato quelli in barattolo a marchio Conad)
30 g di rucola gia' lavata e nettata (io ho usato quella presente nelle buste Conad di insalata rucola)
Una piccola carota nettata e tagliata a dadini
Olio evo
600 g di brodo vegetale
20 g di parmigiano grattugiato
10 g di burro
20 g di panna da cucina

 

Nettate il peperone, tagliatelo in 2 parti e mettetelo sotto il grill del forno, a 200 gradi, con la pelle rivolta verso l'alto. Dopo circa 20 minuti si potra' togliere facilmente la pelle. Salatelo da entrambe le parti.

Mantre il peperone cuoce, tostate il riso in una padella antiaderente con 2 cucchiai di olio evo.

Aggiungete i dadini di carota.

Poco alla volta aggiungete il brodo a bollore.

Quando mancano pochi minuti alla fine della cottura del riso, e cioe' dopo circa 15 minuti, mettete nella padella la rucola tagliuzzata e i ceci.

Alla fine mantecate con il parmigiano, il burro e la panna (quest'ultima sostituibile con dell'altro burro).

Adagiate i 2 mezzi peperoni in 2 piatti individuali e accomodateci sopra il risotto.

Se piace, terminate con una grattatina di pepe.

Risotto con rucola e ceci Conad su peperone al forno
Risotto con rucola e ceci Conad su peperone al forno
Risotto con rucola e ceci Conad su peperone al forno
Risotto con rucola e ceci Conad su peperone al forno
Risotto con rucola e ceci Conad su peperone al forno
Risotto con rucola e ceci Conad su peperone al forno
Risotto con rucola e ceci Conad su peperone al forno
Risotto con rucola e ceci Conad su peperone al forno

Condividi post

Repost 0

Pagine