Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Il Blog di Petardo
  • Il Blog di Petardo
  • : Cinema, fai da te, cucina e altro
  • Contatti

Testo Libero

2 ottobre 2017 1 02 /10 /ottobre /2017 01:33

 

Oltre alla mostra di Rosa Barba ( http://petardo.over-blog.it/2017/10/pirelli-hangarbicocca-rosa-barba.html ), e principale "attrazione" presente oggi al Pirelli HangarBicocca, Ambienti/Environments, di Lucio Fontana.

Dell'artista, famoso soprattutto per i "tagli" sulle tele, qui vengono esposte 11 installazioni, o, meglio, strutture ambientali, due delle quali sono "interventi" di illuminazione di due grandi spazi, realizzati con tubi fluorescenti, mentre le altre 9 sono all'interno di spazi chiusi, piu' piccoli, dove l'artista ha giocato con le luci, i materiali e forme scultoree.

Le suggestive opere sono state ideate dal 1949 fino alla fine degli anni '60.

In quattro casi, per evitare di rovinare il pavimento, l'ingresso gli spazi chiusi contenuti nell'enorme hangar era consentito solo con dei copriscarpa (e senza scarpe con tacco).

Data la notevole affluenza questo ha comportato code piuttosto lunghe, con attese non piccole, tanto che abbiamo dovuto rinunciare a vedere 2 dei 9 ambienti chiusi.

 

Link:

https://it.wikipedia.org/wiki/Lucio_Fontana

http://www.hangarbicocca.org/mostra/lucio-fontana-ambienti/

 

Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments

Struttura al neon per la IX triennale di Milano, 1951 (foto sopra)

Ambiente spaziale a luce nera, 1948-1949 (foto sotto)

Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments
Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments

Ambiente spaziale, 1966 (sopra). In questa stanza il pavimento e' "morbido".

Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments

Ambiente spaziale "Utopie" 1 e 2 (1964)

Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments
Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments
Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments
Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments

Nelle 3 foto successive, "Ambiente spaziale in Documenta 4" (Kassel, 1968). E' presente l'iconico "taglio" di Fontana, questa volta su una parete.

Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments
Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments
Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments

Nelle due foto successive, "Fonti di energia", realizzazione fatta in occasione dell'Esposizione Internazionale del Lavoro tenutasi a Torino nel 1961.

Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments
Pirelli HangarBicocca - Lucio Fontana - Ambienti/Environments

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Mostre Eventi
scrivi un commento
2 ottobre 2017 1 02 /10 /ottobre /2017 01:31

 

Seconda visita al Pirelli HangarBicocca, interessantissimo luogo nato da una illuminata riconversione industriale che oggi e' un apprezzato "hub" di tematiche artistiche con mostre che, date le dimensioni, non avrebbero potuto essere allestite in altri luoghi.

Oggi, oltre alle mostre permanenti (vedi http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-efemero-murale-degli-osgemeos.html e http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-anselm-kiefer-i-sette-palazzi-celesti-mostra-permanente.html ) era presente "From Source to Poem to Rythm to Reader" dell'artista agrigentina Rosa Barba.

Non e' facile classificare le sue opere.

Qui ce ne sono 14, realizzate dal 2009 ad oggi. Spesso utilizzano proiettori cinematografici modificati nei quali loop di spezzoni di pellicola con soggetti vari vengono proiettati su pareti o schermi.

Talvolta, sincrona o asincrona alle immagini, e' presente una parte sonora.

Essendo l'enorme ambiente dove sono ospitate le opere unico, non e' facile destreggiarsi e capire a che suono corrisponde una certa installazione...

 

Link:

http://www.hangarbicocca.org/pirelli-hangarbicocca/

https://www.rosabarba.com/

http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-mostra-architecture-as-art.html

http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-doubt-mostra-di-carsten-holler.html

http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-il-caffe-ristorante-dopolavoro-bicocca.html

Pirelli HangarBicocca - Rosa Barba - From Source to Poem to Rythm to Reader
Pirelli HangarBicocca - Rosa Barba - From Source to Poem to Rythm to Reader
Pirelli HangarBicocca - Rosa Barba - From Source to Poem to Rythm to Reader
Pirelli HangarBicocca - Rosa Barba - From Source to Poem to Rythm to Reader

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Mostre Eventi
scrivi un commento
19 giugno 2016 7 19 /06 /giugno /2016 05:16

 

"Architecture as art" e' la seconda mostra presente in questo periodo al "Pirelli Hangar Bicocca". Fa parte della serie di mostre proposte dalla Triennale di Milano.

Ad una serie di artisti (Michel Desvigne, Catherine Mosbach, Studio Mumbai, Rural Urban Framework, El Equipo de Mazzanti, Amateur Architecture Studio, Atelier Bow -Wow, Rural Studio, Josep Llinás Carmona, João Luís Carrilho da Graça, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Lacaton & Vassal, Studio Albori, nArchitects) e' stato  chiesto di sviluppare opere partendo da parole chiave quali Portico, Entrance, Rehabilitation, Roof, Shelter, Pavilion, ecc. 

La mostra inizia subito, all'esterno dell'hangar, con una specie di pergolato formato da numerose piante in vasi di plastica disposte a scacchiera (opera del paesaggista Michel Desvigne).

All'interno, una serie molto eterogenea di installazioni, spesso "usufruibili", di mattoni, carta riciclata, stoffe e materiali organici mutevoli.

Divertente "Entrance", di Maria Giuseppina Grasso Cannizzaro, che e' costituita da 1152 tubi metallici appesi verticalmente e disposti in una zona dove il visitatore, entrando, crea effetti sonori.

 

Link:

http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-il-caffe-ristorante-dopolavoro-bicocca.html

http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-doubt-mostra-di-carsten-holler.html

http://www.hangarbicocca.org/mostra/architecture-as-art/

 

Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Mostra "Architecture as art"
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Mostra "Architecture as art"
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Mostra "Architecture as art"
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Mostra "Architecture as art"
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Mostra "Architecture as art"
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Mostra "Architecture as art"
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Mostra "Architecture as art"
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Mostra "Architecture as art"

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Mostre Eventi
scrivi un commento
19 giugno 2016 7 19 /06 /giugno /2016 05:11

 

Nell'enorme spazio di Hangar Bicocca c'è posto anche per questa mostra all'insegna del "gigantismo": i sette palazzi sono in realtà delle torri, di altezza compresa tra i 14 e i 18 metri, a cui si accompagnano dipinti altrettanto grandi.

Non darò una valutazione artistico/critica dell'opera, perchè non mi ritengo in grado di farlo, ma riporto semplicemente la mia valutazione emozionale.

I sette torrioni sono in cemento armato, grezzo, da cui escono gli spuntoni di ferro come in un cantiere in costruzione. Non solo non sono tutti di pari altezza, ma ci altre significative differenze: alcuni hanno qualcosa sulla cima, altri qualcosa alla base, da altri qualcosa scende. Così come i nomi sono di diversa origine: ad alcuni torrioni sono assegnati nomi presi dalla mistica ebraica, ad altri dall'astronomia, ecc. I grandi dipinti raffigurano paesaggi per lo più desertici, uno di loro invece raffigura una specie di piramide "invertita" (cioè sembra andare in giù) sovrastata da un cielo pieno di costellazioni accompagnate dai loro nomi. E sulla parete di fondo c'è il quadro più grande dedicato alla "storia della salvezza tedesca".

Ho cercato di descrivere poco, tanto alla visita troverete depliants che descriveranno ben più approfonditamente l'installazione: quello che desidero ora è tentare di descrivere la mia emozione, iniziata immediatamente all'ingresso nello spazio semibuio in cui si stagliano le enormi torri e i quadri.

I palazzi con i loro ferri che spuntano evocano immagini di città bombardate e vaghe riminiscenze di immagini di guerra e al tempo stesso emenano una vago senso di sacralità come di altari giganteschi rivolti verso il cielo. La stessa sensazione si prova davanti ai dipinti dove l'accostamento deserto/stelle, o la coppia di bilance che dispensano sale e/o semi richiama immediatamente un senso trascendente di giustizia "sacra".

Ho percorso questa mostra con la sensazione latente di ricerca del perchè, del cosmo, dell'esistenza: una specie di ricerca dell'essenziale (ho pensato a Battiato).

Spazi immensi e silenzi infiniti.

Affascinante.

E al tempo stesso, di respiro così ampio da permettere a ciascuno di trovarci/vederci del suo.

Non è come andare a "vedere" una mostra, anche se non c'è certamente interazione con ciò che è esposto. Ma, misteriosamente, ci si entra.

Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Anselm Kiefer - I Sette Palazzi Celesti (mostra permanente)
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Anselm Kiefer - I Sette Palazzi Celesti (mostra permanente)
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Anselm Kiefer - I Sette Palazzi Celesti (mostra permanente)
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Anselm Kiefer - I Sette Palazzi Celesti (mostra permanente)
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Anselm Kiefer - I Sette Palazzi Celesti (mostra permanente)
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Anselm Kiefer - I Sette Palazzi Celesti (mostra permanente)
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Anselm Kiefer - I Sette Palazzi Celesti (mostra permanente)

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Mostre Eventi
scrivi un commento
19 giugno 2016 7 19 /06 /giugno /2016 05:09

 

Alla visita del Pirelli Hangar Bicocca non potevano mancare gli enormi murales presenti su due lati del grande edificio, opera degli "Osgemeos", street artists brasiliani per la prima volta in azione in Italia.

Da una parte una classica "scritta" da writers (curiosamente dedicata alla loro mamma), mentre dall'altra e' rappresentato il retro di un treno sul quale e' abbarbicato un writer, nello stile un po' fumettistico classico dei gemelli brasiliani.

 

Link:

http://www.hangarbicocca.org/mostra/efemero/

http://www.hangarbicocca.org/mostra/carsten-holler-doubt/

http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-il-caffe-ristorante-dopolavoro-bicocca.html

http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-anselm-kiefer-i-sette-palazzi-celesti-mostra-permanente.html?utm_source=flux&utm_medium=flux-rss&utm_campaign=home-crafting-diy

http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-mostra-architecture-as-art.html

 

Milano, Pirelli Hangar Bicocca -  Efêmero, murale degli OSGEMEOS
Milano, Pirelli Hangar Bicocca -  Efêmero, murale degli OSGEMEOS

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Turismo Eventi Mostre
scrivi un commento
19 giugno 2016 7 19 /06 /giugno /2016 05:05

 

Quella dell'artista belga Carsten Höller e' stata la mostra che, vista on line, mi ha incuriosito e per la quale ho proposto di fare un giro al "Pirelli Hangar Bicocca" (vedi anche http://petardo.over-blog.it/2016/06/milano-pirelli-hangar-bicocca-il-caffe-ristorante-dopolavoro-bicocca.html ).

Il nome di questa mostra e' "doubt" (dubbio)Si tratta di una serie di grandi installazioni che formano un percorso lungo uno degli enormi padiglioni di questo luogo realizzate dall'artista tra il 2003 e il 2016.

Una delle principali caratteristiche delle opere di Carsten Höller e' la fruibilita'. Quasi tutte possono essere "vissute" dal visitatore utilizzandole in vari modi, e spesso costituiscono il percorso stesso, come "Y", un tunnel illuminato da lampadine intermittenti che lascia al visitatore la scelta della direzione da intraprendere.

Questa e altre opere hanno un aspetto che richiama il luna park. Ad un certo punto ci sono 2 vere e proprie giostre, quelle dei cosiddetti "calci in culo", che pero' ruotano, in senso opposto, con una lentezza estrema. E' possibile sedersi sui seggiolini per provare l'effetto "noia" che pare sia una dei fini dell'autore.

Imbarazzante e' anche provare "the fliyng machine", dove il visitatore viene imbragato e posto orizzontalmente su un braccio che ruota a qualche metro di altezza.

Molto suggestiva e' "Division walls", dove 2 percorsi paralleli da percorrere a piedi sono posti in uno stretto corridoio in pendenza, con salite, discese e strette curve, totalmente al buio.

Light Corridor gioca invece sulle sollecitazioni luminose molto intense.

 

Nota: all'ingresso e' fornito un foglietto con avvertenze precauzionali, in quanto certe installazioni possono generare reazioni inopportune in soggetti che soffrono di claustrofobia, epilessia, attacchi di panico eccetera.

E' possibile usufruire dell'installazione "Two roaming beds", che consta in 2 letti singoli che si muovono autonomamente nello spazio espositivo, dormendoci per tutta una notte. Per questa "esperienza" occorre prenotarsi e pagare 500 euro (!).

Per il resto, la mostra, cosi' come le altre mostre del Pirelli Bicocca Hangar, sono gratuite.

 

Link: http://www.hangarbicocca.org/mostra/carsten-holler-doubt/

 

Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Doubt - Mostra di Carsten Höller
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Doubt - Mostra di Carsten Höller
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Doubt - Mostra di Carsten Höller
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Doubt - Mostra di Carsten Höller
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Doubt - Mostra di Carsten Höller
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Doubt - Mostra di Carsten Höller
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Doubt - Mostra di Carsten Höller
Milano, Pirelli Hangar Bicocca - Doubt - Mostra di Carsten Höller

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Eventi Mostre
scrivi un commento
4 ottobre 2015 7 04 /10 /ottobre /2015 18:17

 

Fanno sempre piacere le manifestazioni che intendono far conoscere ad un pubbllico un po' piu' vasto, o anche semlicemente ad un pubblico, giovani creativi che magari non hanno mai esposto le proprie "opere", che realizzano per il semplice gusto o passione di farle.

Per questo, ben venga l'iniziativa di Puro, giovane ma gia' affermato artista vigevanese che ha selezionato alcuni creativi della citta' di Vigevano e organizzato, con Up Art lab e Laroom, la mostra

"Puro new generation vol.1-habaneros - Mostra giovani creativi vigevanesi"

che si e' svolta il 3 e 4 Ottobre 2015.

Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus sono i nomi dei patecipanti, dei quali si puo leggere qualche informazione in piu' qui:

https://www.facebook.com/#!/events/454602714740947/?feed_story_type=22&action_history=[%7B%22surface%22%3A%22permalink%22%2C%22mechanism%22%3A%22surface%22%2C%22extra_data%22%3A[]%7D]

 

La mostra si teneva in parte nella affascinante zona di artisti presente in via Boltrini 1, e per la precisione all'Up Art lab, (dall'atmosfera molto bohemienne) e in parte nella bella sala Laroom, in via Diaz 4/a.

Nelle foto seguenti, alcune delle opere esposte.

 
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus

Qui sopra, la locandina della mostra e lo studio di Via Boldrini, con la foto dell'interno.

Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus

La sala "Laroom" che ospitava belle fotografie di Simona Villa, Valeria Vidari e E Plus

Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus

Qui sopra le visionarie opere di Cesare Botti, alcune delle quali realizzate su cartoni della pizza... usati. Sono nell'ultima foto. Sotto il penultimo cartone, una "scultura" di Puro.

Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus
Puro new generation vol.1 - habaneros - Mostra di giovani creativi vigevanesi - Cesare Botti, Annina's Comix, Matteo Bottoni, Simona Villa, Valeria Vidari, E Plus

E qui i lavori di Matteo Bottoni (i volti) e disegni di Annina's Comix, specializzata in divertenti strips, con tanto di battute, alcune delle quali probabilmente derivate dalla "vita vissuta" nell'attivita' di barista.

Puro

Puro

Un poco in disparte, un'opera di Puro.

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Eventi Mostre
scrivi un commento
2 novembre 2014 7 02 /11 /novembre /2014 18:59

 

Una benemerita mostra che da 9 anni si tiene alla cavallerizza del castello di Vigevano è Arte in Vigevano, una rassegna di artisti contemporanei vigevanesi (e dintorni) che cosi’ hanno l’occasione di mostrare le loro opere nella loro citta’. Ogni anno c’è anche una “retrospettiva” di un artista vigevanese del passato. Quest’anno è stato scelto Armando Peretta (1921 – 1989). Tra gli artisti (13 scultori e 30 pittori) nuovi nomi e altri che espongono qui gia’ da anni (Ambrosini, Puro, Bonomi). Qui di seguito, alcune opere di Ambrosini, Cerici, Daverio, Passarella e Puro.

Sito web http://www.arteinvigevano.com/artisti/

Nona edizione di Arte in Vigevano, alla Cavallerizza del Castello dal 1-11 al 10-11 2014
Nona edizione di Arte in Vigevano, alla Cavallerizza del Castello dal 1-11 al 10-11 2014
Nona edizione di Arte in Vigevano, alla Cavallerizza del Castello dal 1-11 al 10-11 2014
Nona edizione di Arte in Vigevano, alla Cavallerizza del Castello dal 1-11 al 10-11 2014
Nona edizione di Arte in Vigevano, alla Cavallerizza del Castello dal 1-11 al 10-11 2014
Nona edizione di Arte in Vigevano, alla Cavallerizza del Castello dal 1-11 al 10-11 2014
Nona edizione di Arte in Vigevano, alla Cavallerizza del Castello dal 1-11 al 10-11 2014

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Mostre
scrivi un commento
22 agosto 2014 5 22 /08 /agosto /2014 08:35

 


Quasi per caso, una sera d'Agosto, improvvisamente precipitati a Levanto per una assemblea condominiale, ci siamo imbucati in una buffa mostra di fotografie molto particolari dal titolo "O.G.M. Ortaggi Genuini Modificati".


Si trattava di originali, grandi fotografie ad altissima definizione generate dal mixaggio di due frutti. Il conseguente mixaggio dei loro nomi ne definivano il titolo.

Il simpatico autore, Matteo Trombello, ci ha spiegato che la tecnica utilizzata non prevedeva l'uso di computer, ma solo tecniche fotografiche con lunghissimo tempo di posa (decine di minuti) che consentivano di cambiate il soggetto e l'illuminazione in modo da ottenere gli effetti voluti senza che il cambio stesso fosse visibile. Cavolini di Bruxelles con noci, zucche con fragole e altri ortaggi erano combinati in nuovi elementi vegetali molto ben evidenziati sul fondo scurissimo della fotografia, cosi' come la carciopera (o peraciofo, non ricordo) visibile qui sotto.


Una bella idea per curiose e originali fotografie.


Per ulteriori informazioni e foto,  www.matteotrombello.it.

O.G.M. Ortaggi Genuini Modificati - Mostra fotografica di Matteo Trombello a Levanto

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Mostre
scrivi un commento

Pagine