Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : Il Blog di Petardo
  • Il Blog di Petardo
  • : Cinema, fai da te, cucina e altro
  • Contatti

Testo Libero

26 ottobre 2013 6 26 /10 /ottobre /2013 11:04

     

Gli antifurti in genere, e quelli domestici in particolare, dispongono di vari accorgimenti per rendere la vita difficile all'eventuale ladro.


Una di queste è, ad esempio, la sirena di allarme esterna che inizia a suonare se sono interrotti i fili che vanno all’unità centrale. Questo è permesso grazie alla batteria interna alla sirena, che non è quella tampone e che tratteremo magari una volta successiva.


Un secondo accorgimento è, appunto, la batteria tampone. Piazzata dentro il contenitore dell’unità centrale dell'antifurto, normalmente in un luogo un po' nascosto all'interno della casa, evita che l'antifurto non funzioni quando non è presente la rete a 220 V, a causa di un sovraccarico, di un temporale o del solito ladro che vorrebbe rendere inoffensivo l'antifurto staccando l'interruttore centrale.


La batteria tampone permette il funzionamento regolare dell'antifurto anche in questo caso.


Si tratta di una batteria ricaricabile che ha una vita media intorno ai 4 - 8 anni, dopodiché', se l'antifurto è sufficientemente sofisticato, da' una segnalazione di guasto, che può essere rappresentata da una lampadina spia o dall'indicazione di batteria scarica. Nella foto che degue la spia dei guasti e' la seconda a sinistra, mentre l'indicazione mostra Fusib1 /BatBass.

 

DSCN1078.JPG 


Quello che succede quando la batteria è scarica è questo: se va via la luce l'antifurto non funziona più e le sirene esterne, non avendo più alcun segnale dalla centralina "pensano" che qualcuno abbia tagliato i fili, e si mettono a suonare furiosamente.


Per evitare questo occorre sostituire la batteria tampone scarica, cosa che nella stragrande maggioranza dei casi è alla portata di (quasi) tutti.

Devo far presente comunque per chi è particolarmente inesperto in questi campi, che l'operazione può essere dannosa sia per l'antifurto che per la persona stessa, in quanto nella centralina sono presenti connessioni a 220 V, per cui, declinando ogni responsabilità da questa operazione, consiglio caldamente gli inesperti di farsi aiutare da qualcuno più esperto.


Normalmente si tratta di una batteria ricaricabile al piombo da 12 V, 7 o 7.2 Ah. Nel caso illustrato l'antifurto è di marca Aritech, ma la procedura non dovrebbe essere molto diversa nei vari casi. La foto che segue e' relativa all'unita' centrale. In alto, al centro, la vite da svitare per aprire a libro il contenitore. 

 

DSCN1075.JPG


Se non si è sicurissimi del tipo di batteria che l'antifurto utilizza, conviene aprire l’unità centrale per vederne il modello.

 

DSCN1079

E qui arriva la prima grana (piccola). Per evitare manomissioni, l’unità centrale è dotata di un dispositivo chiamato "tamper" che, non appena si apre il contenitore svitando la vite apposita, mette in allarme il sistema. Normalmente è un piccolo switch attivato dall'apertura. Comunque, niente paura: basta digitare il codice che è utilizzato per inserire o disinserire l'allarme e la sirena smetterà di suonare. nella foto seguente, la batteria da sostituire.

 

DSCN1081.JPG

 
A questo punto si può leggere il tipo di batteria presente e andare a comprare la sostituta (prezzo attorno ai 15 euro).


Queste batterie, come tutte, hanno un polo positivo (rosso) e uno negativo, nero o blu. E' indispensabile non invertire i collegamenti quando si sostituisce la batteria, pena il mancato funzionamento o, nei casi più gravi, la rottura dell'antifurto.  Come illustrato nella seguente foto, ho sfilato i faston dalla prima batteria uno alla volta, infilandoli in quella nuova rispettando le polarita'.

 

DSCN1083.JPG


Una volta inseriti i faston alla nuova batteria, si richiude il coperchio dell’unità centrale e il gioco è fatto.

Nell'immagine seguente, la nuova batteria collegata correttamente.

 

DSCN1085.JPG

 

Dopo pochi secondi dai terminali si spegnerà la lampadina del guasto e il display non mostrerà più segnalazioni di batteria scarica. 

DSCN1086.JPG 

 

Condividi post

Repost0

commenti

VINCENZO 01/29/2020 16:03

SALVE SI STA VERIFICANDO CHE QUANDO RIENTRO IN CASA APPENA APRO LA PORTA D'INGRESSO X DISINSERIRE L'ALLARME LA TASTIERA DISTA UN METRO DAL ENTRATA NON RIESCO NEMMENO A INSERIRE IL CODICE X DISINSERIRE L' ALLARME CHE SI ACCENDE IL TERZO LED ROSSO CAMPANELLA E SUONA L'ALLARME COSA MAI SUCCESSA, DOPO QUALCHE TENTATIVO RIESCO A DISINSERIRE L'ALLARME COSA MAI SUCCESSA QUALCUNO PUO' DIRMI COSA FARE OTRE A CHIAMARE IL TECNICO CHE MI HA INSTALLATO L' ANTIFURTO PIU' DI 10ANNI FA CHE ORA SI E TRASFERITO AL ESTERO ,GRAZIE

amalia 07/03/2019 17:27

Grazie mille, devo sostituire la batteria delle sirene antifurto che ho preso su spesaelettrica solo che il mio elettricista non è reperibile per le prossime settimane e la sirena mi parte appena salta la corrente e dato che tra un po' finalmente mi iniziano le ferie non posso lasciare la situazione così come è adesso. Fortunatamente il mio vicino si è offerto di darmi una mano con la sostituzione. Grazie

luca 09/07/2018 02:24

ottimo,mi hanno chiesto 120 euro per cambiare 2 batterie.....che ladri.

MARIKA 08/09/2018 15:48

Buongiorno
dovrei reimpostare il codice come posso fare?

mario 07/15/2018 14:56

buongiorno il mio allarme dopo avermi segnalato batteria bassa si è spento totalmente ,cosa devo fare?