Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Il Blog di Petardo
  • Il Blog di Petardo
  • : Cinema, fai da te, cucina e altro
  • Contatti

Testo Libero

31 luglio 2017 1 31 /07 /luglio /2017 03:36

 

Appuntamento quasi fisso delle vacanze estive a Levanto, una gitarella nella relativamente vicina Fosdinovo per assistere almeno ad uno degli interessanti eventi che offre l'ottimo Festival della Resistenza organizzato in quel luogo.

Li' si puo' anche mangiare a prezzi popolari, a base di buonissimi "sgabei".

Dopo la cena, quest'anno abbiamo assistito ad un interessante evento: la sonorizzazione in diretta, con musiche scritte allo scopo dalla band "Yo Yo Mundi", del film "Stacka" di Sergej M. Ėjzenštejn (diventato famoso presso il grosso pubblico italiano per aver diretto "La Corrazzata la Potemkin", di fantozziana memoria).

Prima di questo appuntamento, e con un ritardo di circa 1 ora rispetto al programma (ma qui e' spesso cosi'...) un interessante "editoriale dal palco" tenuto dal prof. Angelo d’Orsi sugli eventi dell'anno 1917.

 

Staka, che tradotto significa "Sciopero", e' il primo lungometraggio di Sergej M. Ėjzenštejn, del 1924-25.

Avrebbe dovuto fare parte di un ciclo di film dedicati al movimento rivoluzionario russo, che mettevano in luce, sicuramente con uno sguardo di parte e tendenzialmente propagandistico, le vicende che hanno portato a quella che chiamarono "la dittatura del proletariato".

 

In particolare, in Staka, l'argomento trattato era relativo alle condizioni di lavoro degli operai (rappresentati spesso come "giovani e abbastanza bellocci"), vessati dalla azienda, nella quale i "padroni", assai benestanti erano viceversa interpretati da figuri dall'aspetto poco gradevole, spesso obesi e dediti ai vizi del fumo, del cibo in abbondanza e dell'alcol.

L'elemento scatenante dello sciopero e' il suicidio di un operaio ingiustamente accusato di avere rubato un "micrometro".

Nello sciopero, che man mano diventava sempre piu' di massa, venivano rivendicati dei punti che oggi sembrano del tutto normali, ma che allora evidentemente non lo erano affatto, come ad esempio le 8 ore giornaliere di lavoro.

Ma non appena lo sciopero cominciava a dare i suoi frutti, scattava la repressone violenta da parte del potere.

Interessante la presenza (in parti molto caratterizzate), di agenti provocatori infiltrati.

 

Staka e' sicuramente un film molto interessante e, nonostante sia muto, piuttosto avvincente.

Stranamente ho notato scene molto veloci, della durata di pochi secondi, simili a quelle di alcune odierne pellicole, come ad esempio i cartoni animati. Non so se questo e' dovuto a ragioni tecniche e di costo oppure e' fatto pensando in questo modo di tenere attiva l'attenzione dello spettatore dell'epoca, probabilmente poco istruito.

Poche le indicazioni su cio' che sta accadendo, fatte tramite le classiche schermate nere con due righe di commento (in cirillico ma tradotte in italiano).

Un po' probabilmente per la moda dell'epoca, un po' perche', trattandosi di un film muto, non c'e' il supporto della voce, spesso le espressioni degli attori sono ipercaratterizzate.

Considerando l'epoca e quindi gli scarsissimi mezzi tecnici a disposizione, stupiscono certi "effetti speciali" introdotti dal regista in molte scene.

Sempre molto curate le inquadrature. Ottimo il bianco e nero della pellicola, restaurata attorno ahli anni '60.

 

L'accompagnamento musicale dal vivo da parte degli Yo Yo Mundi, sincronizzato con le immagini, aumenta certamente il coinvolgimento dello spettatore per quello che a tutti gli effetti puo' essere considerato una testimonianza di prima mano di quel periodo storico.

Fosdinovo (MC) - Fino al cuore della rivolta. Festival della Resistenza - Yo Yo Mundi : sonorizzazione / concerto del film Stacka (Sciopero) del 1925 di Sergej M. Ėjzenštejn
Fosdinovo (MC) - Fino al cuore della rivolta. Festival della Resistenza - Yo Yo Mundi : sonorizzazione / concerto del film Stacka (Sciopero) del 1925 di Sergej M. Ėjzenštejn
Fosdinovo (MC) - Fino al cuore della rivolta. Festival della Resistenza - Yo Yo Mundi : sonorizzazione / concerto del film Stacka (Sciopero) del 1925 di Sergej M. Ėjzenštejn
Fosdinovo (MC) - Fino al cuore della rivolta. Festival della Resistenza - Yo Yo Mundi : sonorizzazione / concerto del film Stacka (Sciopero) del 1925 di Sergej M. Ėjzenštejn

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Eventi Musica
scrivi un commento

commenti

Pagine