Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Il Blog di Petardo
  • Il Blog di Petardo
  • : Cinema, fai da te, cucina e altro
  • Contatti

Testo Libero

26 luglio 2017 3 26 /07 /luglio /2017 16:15

 

Ho una cucina Berloni della quale cui ho gia' parlato (con pregi e difetti) qui: http://petardo.over-blog.it/article-berloni-cucine-giudizio-dopo-18-anni-110105202.html .

Allo scadere dei 20 anni, il rivestimento plastico di alcune antine ha iniziato clamorosamente a "spaccarsi", rendendo la cucina inguardabile.

Per rimediare (senza cambiare tutta la cucina), abbiamo pensato di dipingere i pannelli con il rivestimento rotto come se fossero quadri.

Uno dei pannelli era quello anteriore della lavastoviglie Ariston LI460, un modello di dimensioni ridotte: 45 cm di larghezza anziche' i soliti 60 cm. Questo pannello copre la struttura metallica del pannello anteriore delle lavastoviglie. Occorreva toglierlo per dipingerlo piu' comodamente.

I lassi da fare per smontare questo pannello senza danneggiare la lavastoviglie, comunque, sono comuni anche ad altri modelli simili.

 

1) La prima operazione da fare e' quella di individuare quali viti presenti all'interno dello sportello anteriore della lavastoviglie attraversano tutto lo spessore della parte metallica dello sportello per andare ad avvitarsi nel pannello di legno, fissandolo. Queste viti andranno tolte, mentre le altre devono rimanere in sede, in quanto tengono fermi i 2 gusci del pannello metallico.

Per capire quali sono passanti e quali no, si puo' traguardare tra il pannello metallico e quello di legno, oppure passare una cartolina tra i 2 pannelli o, in ultima istanza, svitare una ad una le viti e verificare quali sono piu' lunghe dello spessore del pannello metallico.

NOTA IMPORTANTE: non si devono svitare le viti tutte assieme perche' potrebbero strapparsi i fili presenti tra i 2 gusci metallici. Quelle piu' corte andranno riavvitate subito.

Nel caso della Ariston LI460, le viti che tengono il pannello sono 4, evidenziate dalle frecce nelle Fig.1 e 2.

Fig. 1 e 2. Evidenziate le viti da togliere per smontare il pannello della Ariston LI460
Fig. 1 e 2. Evidenziate le viti da togliere per smontare il pannello della Ariston LI460

Fig. 1 e 2. Evidenziate le viti da togliere per smontare il pannello della Ariston LI460

2) Eliminare le viti non e' pero' sufficiente a togliere il pannello di legno. In Fig.3 e' fotografata la lavastoviglie gia' senza quel pannello anteriore, per meglio evidenziare i meccanismi di "tenuta" presenti sullo sportello metallico.

Troviamo 2 scanalature verticali (frecce blu) e 2 tenaci strisce di velcro (frecce rosse).

Sul retro del pannello di legno ci sono, in corrispondenza di quei 4 punti, 2 cilindretti o nottolini sagomati, in alto, e 2 strisce di velcro in basso (vedi Fig. 4 e 5).

I 2 nottolini plastici sono inseriti nelle 2 scanalature del pannello metallico, mentre i velcri evitano che il pannello di legno scivoli subito verso il basso quando si tolgono le viti di cui al punto 1).

Per sfilare il pannello di legno facendolo scivolare verso il basso occorre evitare che i velcri facciano resistenza, ad esempio mettendo dei fogli di carta tra le 2 strisce a contatto. A questo punto si spinge il pannello di legno verso il basso per circa 5 cm in modo che i nottolini di plastica vadano a finire nella parte larga delle scanalature visibili in fig.3 e 3b, permettendo al pannello di legno di essere staccato dalla struttura metallica della lavastoviglie.

Fig.3 e 3b - I punti di ancoraggio presenti sul pannello metallico della lavastoviglie qui fotografato senza il pannello di legno.
Fig.3 e 3b - I punti di ancoraggio presenti sul pannello metallico della lavastoviglie qui fotografato senza il pannello di legno.

Fig.3 e 3b - I punti di ancoraggio presenti sul pannello metallico della lavastoviglie qui fotografato senza il pannello di legno.

Fig.4 e fig.5 - I punti di ancoraggio presenti sul retro del pannello frontale
Fig.4 e fig.5 - I punti di ancoraggio presenti sul retro del pannello frontale

Fig.4 e fig.5 - I punti di ancoraggio presenti sul retro del pannello frontale

Per rimontare il pannello occorre fare l'operazione inversa. Consiglio di fissare provvisoriamente dei fogli di carta con del nastro isolante sulle 2 strisce di velcro in modo che non si attacchino. Quindi, con il pannello di legno quasi parallelo allo sportello metallico, si infilano i nottolini nella parte piu' larga delle scanalature e si spinge verso l'alto. Si tolgono i fogli di carta in modo che il velcro faccia presa. Infine si riavvitano le viti passanti.

 

Nelle Fig.6 e 7, il pannello di legno rimontato dopo che e' stato dipinto (in questo caso con colori acrilici protetti dall'apposita vernicetta trasparente).

 

NOTA: queste operazioni sono piuttosto semplici, ma occorre avere un minimo di esperienza, in genere, nel "fai da te". Per questo non si assumono, ovviamente, responsabilita' in seguito a danni a cose o persone causate da operazioni errate. Per sicurezza, consiglio inoltre di fare questi lavori con la presa di corrente della lavastoviglie disinserita.

Fig. 6 e 7
Fig. 6 e 7

Fig. 6 e 7

Condividi post

Repost 0

commenti

Pagine