Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Il Blog di Petardo
  • Il Blog di Petardo
  • : Cinema, fai da te, cucina e altro
  • Contatti

Testo Libero

7 maggio 2017 7 07 /05 /maggio /2017 03:35

 

Bruce, giornalista e reporter televisivo di una emittente di Buffalo, non e' soddisfatto del suo lavoro.

Il suo atteggiamento perennemente scherzoso (fin troppo) fa si che in redazione non lo prendano granche' sul serio, e che per i servizi importanti e per miglioramenti di carriera preferiscano l'odiato collega Evan.

Fondamentalmente non e' un cattivo ragazzo, ma gli vanno tutte storte, anche la volta in cui, per difendere un senzatetto, le prende di santa ragione da un gruppo di teppisti.

All'ennesima disavventura, inizia a inveire contro Dio il quale, invece di fargliela pagare, gli si presenta in carne e ossa, sotto le sembianze di Morgan Freeman, in un appuntamento di lavoro ricevuto tramite sms.

Poiche' diceva che se avesse avuto tutti i poteri del Creatore avrebbe risolto i problemi del mondo (compresi i suoi, ovviamente e soprattutto) Dio stesso lo mette alla prova, assegnandoglieli per un periodo di tempo limitato.

Bruce inizia sfruttando i superpoteri per togliersi qualche sassolino dalla scarpa, poi per esaudire semplicemente i desideri che la gente esprime nelle preghiere.

Ma tutta questa onnipotenza non e' facile da gestire, e a causa di cio' per Bruce i pasticci da risolvere anziche' diminuire, aumentano, compresa la relazione con la sua ragazza Grace...

 

Immaginavo che "Una settimana da Dio" fosse un film un po' assurdo, ovviamente, ma mi aspettavo anche quantomeno un certo divertimento e qualche trovata interessante.

Invece, nulla o poco di tutto cio', compreso il divertimento.

Speravo anche in un Jim Carrey un po' meno scemo ed esagitato del solito, cosa che e' successa nel suo film successivo, "se mi lasci ti cancello", dove, forse per la prima volta, non mi era dispiaciuto (vedi http://petardo.over-blog.it/article-se-mi-lasci-ti-cancello-michel-gondry-2004-109675654.html ) ma non e' andata cosi'.

Insomma, un'occasione sprecata per il regista Tom Shadyac, che si avvale spesso delle doti di Jim Carrey nei suoi film, e per gli sceneggiatori Steve Koren, Mark O'Keefe e Steve Oedekerk anche nonostante i "superpoteri" che avevano a disposizione per realizzare una trama un po' piu' avvincente e originale.

 

 

Una settimana da Dio - (Tom Shadyac, 2003) - Recensione - Con Jim Carrey, Jennifer Aniston, Morgan Freeman, Philip Baker Hall, Catherine Bell

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Film
scrivi un commento

commenti

Pagine