Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Il Blog di Petardo
  • Il Blog di Petardo
  • : Cinema, fai da te, cucina e altro
  • Contatti

Testo Libero

23 aprile 2017 7 23 /04 /aprile /2017 09:23

 

Ferro, un diciottenne in piena fregola ormonale e, come si vedra', con spermatozoi particolarmente attivi, ha messo incinta la sua ragazza, compagna di scuola.

Lei (Cate) ha gia' abortito una volta e teme che se lo fara' anche in questa seconda occasione non potra' avere piu' figli, per cui, con un misto di incoscienza e realismo, e' determinata a portare a termine la gravidanza.

Informano le rispettive famiglie.

Quella di Cate e' rappresentata da un padre irresponsabile che lavora e si gioca tutto (perdendo) in una sala scommesse.

Ferro e' un po' piu' fortunato: ad una madre con la testa sulle spalle e la giusta pacatezza si contrappone un padre irascibile che non ha fiducia (talvolta a proposito) del figlio.

La situazione non e' delle piu' facili, e saranno (giocoforza) i genitori di lui ad aiutare i due ragazzi.

Nonostante il padre, Cate e' una ragazzina sveglia, pragmatica e, nei limiti dell'eta', matura. E' una delle principali organizzatrici del viaggio che, assieme a Ferro e ad altri compagni di scuola, vorrebbero fare per festeggiare la maturita', in Marocco, ma la gravidanza "perniciosa" non le consentiranno di partire.

Ferro, le vuole bene, ma la gia' citata fregola ormonale lo fa cadere spesso in tentazione. Comunque non partira' neanche lui. Assieme decideranno il nome della figlia (femmina) : Piuma...

 

Nonostante la leggerezza, o forse proprio per questa cifra stilistica, Piuma e' un bel film, dove aleggia insolitamente anche un realismo disincantato molto interessante.

L'argomento, sicuramente serio e piuttosto, purtroppo, comune, e' trattato con la "giusta" dose di incoscienza, la stessa dei protagonisti.

Nel film i personaggi che ne escono meglio sono Cate e la madre di Ferro, mentre per gli esponenti maschili del gruppo famigliare si puo' parlare di un mezzo disastro.

Anche dal punto di vista della recitazione, peraltro buona, questi due personaggi, interpretati da Michela Cescon (la mamma di ferro) e Blu Yoshimi (Cate) sono una spanna sopra agli altri.

Piuma e' il terzo lungometraggio del promettente sceneggiatore e regista anglo-italiano Roan Johnson, che gia' ho avuto modo di apprezzare in "Fino a qui tutto bene" ( http://petardo.over-blog.it/2016/03/fino-a-qui-tutto-bene-roan-johnson-2014-recensione-con-alessio-vassallo-paolo-cioni-silvia-d-amico-guglielmo-favilla-melissa-anna-ba ).

In "Piuma", mi pare si sia migliorato parecchio...

 

Piuma - (Roan Johnson, 2016) - Recensione - Con Luigi Fedele, Blu Yoshimi, Michela Cescon, Sergio Pierattini, Francesco Colella

Condividi post

Repost 0
Published by petardo - in Film
scrivi un commento

commenti

Pagine